SAPHIRA

E’ molto difficile poter raccontare la nostra storia in poche righe, ma cercherò di rendere giustizia a questa storia d'amore a prima "svista".

 

Erano ormai due anni che avevo cominciato a frequentare questo piccolo ranch vicino a casa mia, dove mi hanno aiutata a riacquisire la piena fiducia verso i cavalli, dopo una brutta caduta.

 

La voglia di  poter avere un cavallo tutto mio, faceva si che tutti i santi giorni rompevo le scatole ai miei genitori affinchè mi comprassero un cavallo.

 

Un bel giorno, ricevetti una telefonata alle 22 dal proprietario del ranch, il quale mi disse che stava osservando una cerbiattina dagli occhi dolci, dentro ad uno dei loro box.

 

Fu così che esplosi in un pianto di felicità, era una piccola puledra ossuta, di certo non era una bellezza, ma io me ne innamorai.

 

Dopo qualche giorno, iniziai a montarla, ma non sempre le cose vanno come vorremmo. La cavalla giovane e inesperta, con me sopra che avevo ancor meno sicurezza e capacità di lei, ne uscì un cocktail esplosivo, la mia frustrazione aumentava, continuavo ad abbattermi e piangere, finchè arrivai al punto di decidere se continuare o venderla.

Un giorno, venni a conoscenza  del metodo Parelli Natural horsemanship e vidi il primo corso tenuto dal mio attuale istruttore Franco Giani.

 

Rimasi incantata da come quei cavalli sembravano divertirsi con i loro umani, decisi così di provare.

 

Dal primo corso capii quando sbagliavo con lei e quanto poco invece bastasse per farci capire. Iniziò così il mio percorso con lei, attraverso difficoltà emotive e sfide giornaliere.

 

La mia maestra, ogni giorno mi insegna qualcosa, da ingestibile e pazza, è diventata la mia cavalla di punta, permettendomi attraverso degli esami di diventare Istruttore Parelli 1 stella. Spettacolare è a dir poco!


HIFFI QUEEN STAR

Questa battufolina dal musetto bianco, è entrata a far parte della mia vita, nel 2013, figlia d'arte, proviene dall'allevamento di Rabboni Performance Horse.

 

Era nel centro estivo di Franco Giani, aveva un musino bianco e degli occhi da bambina (aveva 2 anni) quando la vidi arrivare non vedevo l'ora di provarla.

 

Sebbene fosse ancora una cavalla molto verde, aveva una grandissima intelligenza e disponibilità.

Indipendente e simpatica, mi convinse fin da subito.

 

La provai anche in passeggiata, mi trasmise una sicurezza che fino a quel giorno non avevo mai provato in Saphira, estremamente opposta a lei. Decisi così di acquistarla, ben presto si rivelò una delle migliori scelte della mia vita, in quanto con lei ho potuto davvero capire quanto importante sia iniziare correttamente un cavallo con il metodo giusto.

 

Mentre Saphira come spesso dice Pat Parelli, è stata il mio "agnello sacrificale" in quanto ho commesso in lei molti errori, "violenza" nel modo e insicurezze.

Con Hiffi ho preso parte a diversi corsi e stage trai i quali il Game of Contact, tenuto da una delle più talentuose istruttrici che conosco, Marion Oesch di 4 stelle Parelli.

 

Hiffi inoltre mi ha aiutata a conseguire e portare a termine i miei video per i vari livelli Parelli di livello 4, prendendo tra l'altro uno dei voti più alti nel Finesse, ovvero il lavoro con l'imboccatura.


Una vera e propria atleta che piano piano, si è fatta spazio nel mio cuore e ancor più mi ha supportata in fiera Cavalli Verona per 4 giorni.

 

Era la nostra prima uscita ufficiale, è stata un'esperienza mozzafiato ma allo stesso tempo molto intensa ed è stato emozionante vedere come lei si fidasse di me.

 

Non posso che essere orgogliosa di questa piccola, ma grande cavalla!



Negli ultimi anni poi le mie compagne in questa avventura sono aumentate, e ad oggi conto 5 splendide cavalle che mi accompagnano tutti i giorni nel mio lavoro!


White Sock Reed, Ac Smart Commet Lena e Baghera del Boschetto sono con me dal 2018







Simpatiche avventure con Hiffi, detta anche Sid il bradipo.

 

"...un giorno come tanti, la stavo lavorando da terra con la corda da 7 mt, si mise a giocare animatamente così che scivolò in terra goffamente, con gran classe rimase a terra distesa approfittando così per mangiare l'erba.

Della serie mangio la foglia e fine della traccia!"

 

Simpatiche avventure con Saphira, detta anche il drago...pauroso.

 

"...un giorno eravamo in passeggiata, ancora quando io e lei non eravamo un binomio, ero su un bellissimo sentiero in quel di Frassenè Agordino e tutto ad un tratto, senza rendermene conto, mi trovai nel sentiero più sopra.

Pensai, cavolo, sarà mica un cavallo con il teletrasporto??!" 


Scrivi commento

Commenti: 0